Rinnovo cessione del quinto: le novità del 2019

Autore: Redazione

Rinnovo cessione del quinto: le novità del 2019

Cessione del Quinto Auto

Rinnovo cessione del quinto: le novità del 2019

Quando si parla di rinnovo cessione del quinto le normative cambiano di anno in anno e conoscere i cambiamenti è fondamentale per non essere trovati in difetto.

Esistono delle regole e dei principi da dover rispettare per poter rinnovare la propria cessione del quinto.

Prima di proseguire ricorda che puoi utilizzare la tecnologia finauto.it per confrontare le migliori offerte di cessione del quinto auto.

Rinnovo cessione del quinto normativa

Il rinnovo cessione del quinto può essere effettuata solo nel momento in cui sia stato pagato il 40% del prestito. Volendo fare un esempio pratico: se hai sottoscritto una cessione a 120 mesi, potrai rinegoziarla solo dopo aver pagato almeno 48 rate.

Un’eccezione riguarda i prestiti con durata di 60 mesi i quali possono essere rinegoziati anche prima del pagamento del 40% ma esclusivamente con una nuova cessione da 120 mesi.

Nel dettaglio vediamo di seguito tutti i dettagli relativi le tempistiche per i rinnovi in base alla lunghezza del proprio prestito:

  • Cessione da 36 mesi: rinnovo dopo 15 rate pagate
  • Cessione da 48 mesi: rinnovo dopo 19 rate pagate
  • Cessione da 60 mesi: rinnovo dopo 24 rate pagate
  • Cessione da 72 mesi: rinnovo dopo 29 rate pagate
  • Cessione da 84 mesi: rinnovo dopo 34 rate pagate
  • Cessione da 96 mesi: rinnovo dopo 39 rate pagate
  • Cessione da 108 mesi: rinnovo dopo 44 rate pagate
  • Cessione da 120 mesi: rinnovo dopo 48 rate pagate

A tal proposito è importante sapere che la richiesta può essere effettuata anche 3 o 4 mesi prima del raggiungimento del numero di rate utili.

I costi

Il rinnovo cessione del quinto viene solitamente effettuato per passare a condizioni contrattuali più vantaggiose.
Se si decide di estinguere il prestito precedentemente attivo si avrà diritto inoltre al risarcimento dei costi sostenuti nella fase iniziale del contratto.
Non sono rimborsati invece i cosiddetti costi “Up-front” ovvero quelli relativi le spese di istruttoria o i costi di gestione della pratica.

In ogni caso è sempre buona norma informarsi presso la Finanziaria o la Banca interessata in modo tale da essere a conoscenza delle modalità e delle tempistiche per questo rimborso.

Importanti novità sono giunte in questo 2019 sul fronte delle modalità di rinnovo. In particolare sono state introdotte alcune regolamentazioni che hanno come obiettivo la tutela dell’Istituto Bancario e del consumatore stesso.

In particolare Banche e Finanziarie sono state incoraggiate a non erogare rinnovi prima del raggiungimento dei 2/5 del prestito in modo tale da evitare che soggetti poco affidabili possano aprire e richiedere più acconti a Finanziarie diverse.

Consigli

Il consiglio che mi sento di darti riguardo il rinnovo cessione del quinto è quello di richiedere anticipatamente un conteggio estintivo.

In questo modo hai la possibilità di sapere con esattezza quanto otterrai con il passaggio dal primo al secondo e si potrà avere un quadro più chiaro circa la convenienza o meno di questo tipo di operazione.

Fare le giuste valutazioni a tal proposito è assolutamente fondamentale in modo da evitare di essere frettolosi e rischiare di commettere errori.

Se sei alla ricerca di un preventivo di cessione del quinto auto puoi utilizzare la tecnologia finauto.it la quale ti permette di confrontare le migliori offerte e scegliere quella più adatta alle tue esigenze.

Condividi news su Linked In - Finauto.it