La vendita delle auto usate riparte il 4 maggio in Basilicata e in Umbria

Autore: Redazione

La vendita delle auto usate riparte il 4 maggio in Basilicata e in Umbria

Coronavirus e mercato auto

Le disposizioni per la riapertura di rivenditori di auto

È stato decisamente forte l’impatto subito dal settore automotive in questo periodo d’emergenza sanitaria: dalle grandi catene di produzione europee e internazionali l’arresto del mercato è arrivato fino ai rivenditori di auto, dove i decreti hanno completamente sospeso ogni attività legata alla compravendita delle auto usate, km0 e nuove. Ma un sospiro di sollievo arriva dalle dichiarazioni del Governo.

Si prevede che la Basilicata e l’Umbria siano tra le prime regioni a riaprire gli autosaloni per la vendita delle auto a partire dal 4 maggio, anche considerato che rientrerebbero tra le attività classificate a basso rischio. Molti rivenditori di auto italiani dispongono infatti di superfici ampie e con un afflusso inferiore di persone, sarebbero in grado di garantire protocolli di sicurezza per i titolari, per i dipendenti e per i clienti. Un settore che solo tra i rivenditori impiega circa 150.000 addetti in 1.400 aziende, con un fatturato di circa 100 miliardi tra la vendita di auto e la filiera.

I rivenditori di auto usate, km0 e nuove italiani sono ormai fermi da marzo (salvo per alcuni casi in cui è possibile ricevere assistenza tecnica, aperta su prenotazione e solo per urgenze) e attendono di sapere quando e con quali modalità potranno riprendere il lavoro.

Quali misure dovranno adottare i rivenditori

La ripresa si articolerà con regole stringenti in ogni settore. I rivenditori di auto dovranno essere pronti a ricevere il cliente garantendo la massima sicurezza. Dovranno adottare un comportamento che tutela la salute di questi ultimi provvedendo a ricevere il cliente su appuntamento con un contatto uno a uno con il consulente/rivenditore, mantenendo la distanza di un metro e garantendo la  sanificazione degli ambienti.

Finauto.it suggerisce alcuni consigli ai rivenditori:
All’ingresso in concessionaria dovrà essere installato un dispenser di gel per sanificare le mani, si dovrà disporre di un termometro frontale per rilevare la temperatura e dovranno essere forniti ai clienti guanti monouso. Ogni volta che il cliente lascia la concessionaria bisognerà provvedere poi alla sanificazione  degli ambienti dell’autosalone prima di ricevere un altro cliente. Insomma una vera e propria rielaborazione della attività lavorativa volte ad evitare qualsiasi rischio di contagio. L’impossibilità ad avere rapporti ravvicinati rafforzerà il ruolo del digitale in questo settore. Molti rivenditori tuttavia non dispongono del know how necessario ad organizzare e gestire gli appuntamenti on-line e la richiesta di preventivi.

La risposta tecnologica di Finauto.it

Noi di Finauto.it forniamo gli strumenti digitali e tecnologia all’avanguardia per creare sinergie tra i rivenditori di auto usate e km0 e i loro clienti. Finauto.it offre le competenze digitali necessarie a mettere in contatto i piccoli rivenditori con il mercato dei potenziali acquirenti, dipendenti e pensionati, i quali possono acquistare l’auto usata e km0 a rate con l’innovativa e conveniente Cessione del Quinto Auto direttamente in concessionaria. Inoltre i rivenditori avranno la possibilità di pubblicare gli annunci delle auto in offerta gratuitamente fino al 30 novembre 2020; riceveranno pubblicità targetizzata di dipendenti e pensionati pronti all’acquisto provenienti dalla pubblicità sui principali canali social senza investimenti in denaro da parte dell’autosalone. Inoltre ribadiamo grazie alla tecnologia "QrCodefin", per la prima volta il vostro cliente chiede la Cessione del Quinto Auto direttamente nel vostro autosalone.

Condividi news su Linked In - Finauto.it