I consigli per guidare l'auto con il buio

Autore: Redazione

I consigli per guidare l'auto con il buio

Consigli per l'acquisto auto

Guidare al buio è un aspetto molto delicato della vita di ognuno di noi. Esistono moltissime insidie che devono essere ben considerate prima di mettersi al volante. All'interno di questo articolo cercheremo di fare chiarezza e dare alcuni consigli.

La prudenza è il primo punto

L’aspetto chiaramente più importante è guidare con estrema prudenza. Cerchiamo quindi di evitare sorpassi e di ridurre la velocità. Con la diminuzione della visibilità, dobbiamo ridurre le punte di velocità. Questo aspetto deve essere tenuto ancora più in considerazione da coloro che hanno problemi di vista. Se sussistono problemi alla vista, il consiglio è quello di recarsi spesso dall'oculista per effettuare un controllo, anche ogni 6 mesi.

Manutenzione dei fari

Altro aspetto importante, dopo la vista, sono sicuramente i fari dell'auto. Possiamo infatti sconfiggere il buio illuminando bene la strada. Controlliamo sempre che siano perfettamente funzionanti le luci anabbaglianti anteriori. Se siamo in procinto di acquistare un'auto chiediamo, ai rivenditori, quale tecnologia utilizza l'auto. I modelli più recenti hanno infatti la possibilità di illuminare in modo perfetto la strada con fari LED. La visibilità è nettamente migliore, rispetto alle vecchie lampadine alogene. Se invece siamo in possesso di un'auto con qualche anno di età e abbiamo le vecchie lampadine alogene, il consiglio è quello di avere sempre a bordo delle lampadine di ricambio. Consigliamo, inoltre, di non risparmiare sulla qualità, in quanto vederci bene è un aspetto importantissimo di notte. Da evitare infine colorazioni particolari dei fanali, per non ridurre le performance di illuminazione.

Usa i fari correttamente

Durante la notte, il consiglio è di utilizzare sempre gli anabbaglianti, e solo per brevi periodi di tempo, utilizzare gli abbaglianti. Nel caso della nebbia presente durante la notte, consigliamo di utilizzare i fanali fendinebbia, che devono essere in perfetto stato di salute.

Controlla la visibilità interna ed esterna

Verifica la visibilità interna ed esterna della tua auto. Anche in inverno il consiglio è di utilizzare il climatizzatore al fine di eliminare l'umidità in eccesso. Eliminando quindi fastidiose patine sui vetri, possiamo avere una visibilità decisamente migliore.

Fai soste frequenti

Guidare di notte stanca molto, in proporzione anche di più rispetto ad una guida di giorno. Ecco perché è bene effettuare delle soste soventi, durante la guida notturna. Possiamo recarci presso un qualsiasi distributore di carburante e riposarci per qualche minuto. Una cosa da non fare è ovviamente fermarsi a bordo strada, in quanto possiamo essere un rischio per gli altri, oltre che per noi stessi. Con la diminuzione della visibilità, le altre auto potrebbero avere problemi nell’individuarci.

Non mangiare troppo a cena

Coloro che si mettono alla guida durante la notte, non dovrebbero effettuare delle cene pesanti, perchè queste possono comportare stati di sonnolenza e pesantezza. Frutta e verdura sono quindi perfetti, grazie alla loro elevata digeribilità. Si consiglia pertanto di evitare cibi come carne, frittura e ovviamente alcolici.

Il giubbotto catarifrangente sempre con te

Non può mancare un giubbotto catarifrangente in auto da utilizzare su evenienza. Grazie alle sue bande riflettenti, ci permetterà di renderci visibili agli occhi delle altre persone. La sua funzione di segnalazione della nostra presenza ci eviterà situazioni problematiche in molti casi.

Attenzione agli animali

Guidare di notte ci può porre dinanzi a imprevisti, come l'attraversamento di animali su strade periferiche isolate. Possono essere semplicemente dei gatti, ma, a volte, possono avere dimensioni ben maggiori. Se percorriamo infatti l'Appennino o le Alpi, possiamo incontrare anche animali come cinghiali o cervi che attraversano la strada.

Viaggiare di notte con bambini

Se effettuiamo un viaggio con bambini, il consiglio è quello di fermarci spesso. Alternarsi alla guida, inoltre, è una pratica molto utile per garantire la vigilanza sui bambini e, nello stesso tempo, la tranquillità nella fase di guida.

Guidare di notte quando piove

In caso di pioggia, le attenzioni devono essere decisamente aumentate. Oltre ad avere ovviamente i fari accesi, dobbiamo tenere ben salde le mani sul volante in modo da prepararci a eventuali situazioni di aquaplaning. La distanza di sicurezza dagli altri deve essere ottimale, ovvero né troppo vicini ma neanche troppo distanti. Il luccichio della pioggia può portare a problematiche agli occhi e questo deve aumentare il nostro senso di responsabilità, verso di noi e verso gli altri.

Usa gli occhiali per guidare di notte

In molti casi il nostro oculista ci può consigliare degli occhiali ad hoc, per guidare di notte. Non sono occhiali molto particolari in quanto hanno come caratteristica semplicemente quella di eliminare o ridurre il riflesso durante la guida. Chiaramente devono essere puliti: è bene acquistare, e avere sempre con noi in auto, dei prodotti che permettono di avere una pulizia totale perfetta.

Ecco quindi i principali consigli che dobbiamo ricordare per effettuare viaggi sereni durante la notte. Molti italiani prediligono questa parte della giornata per spostarsi ed affrontare viaggi lunghi. Grazie al minor numero di auto presenti sulle strade, si può viaggiare più serenamente e anche più velocemente. Ricordandoci sempre di rispettare i limiti di velocità. Viaggiare di notte in autostrada è inoltre un aspetto tutto sommato piacevole. Attenzione però all’effetto stancante dell'autostrada, che essendo quasi sempre dritta, ci può portare a momenti di improvvisa sonnolenza, mentre siamo alla guida.

Condividi news su Linked In - Finauto.it