Fiat: 6000 posti di lavoro in meno in Italia

Autore: Redazione

Fiat: 6000 posti di lavoro in meno in Italia

Mercato auto

Quando Fiat decide di investire la notizia fa sempre scalpore, soprattutto in Italia, in quanto sta ad indicare un incremento importante per la nostra economia.

Peccato però che questa volta gli investimenti del colosso delle automobili siano rivolti lontano dal Belpaese e precisamente in Michigan negli Stati Uniti.
Si tratta di un’operazione che non arricchisce il nostro Paese ma che, al contrario, sottrae miliardi all’Italia per localizzarli negli Stati Uniti.

Le ragioni di Fiat

La delocalizzazione di stabilimenti Fiat all’estero è senza dubbio una notizia che non fa piacere ma, a tal proposito, è importante comprendere quali siano le ragioni del colosso automobilistico.

In realtà degli avvertimenti importanti erano giunti già tempo fa con le dichiarazioni di Mike Manley Amministratore Delegato il quale aveva esplicitamente affermato Con ecotassa il nostro piano di investimenti in Italia va rivisto” chiarendo quanto per Fiat fosse poco probabile investire in Italia.

Tuttavia a tal proposito c’è da dire che il Gruppo, per quanto riguarda conti e utili, non se la passa affatto male.

Nell’Aprile del 2018 infatti l’utile era cresciuto del 59% e alcuni giornali tra i quali la stessa Repubblica, parlavano di “conti da record”.

Questi utili “da record” però Fiat ha deciso di investirli lontano dal nostro Paese per la gioia di Donald Trump che ha accolto la notizia con un tweet sui social.

Motivi economici e Chrysler

Se ci fermiamo un secondo a ragionare circa la decisione di Fiat questa non appare poi nemmeno così assurda.

Bisogna infatti ricordare che Fiat è stata ceduta a Chrysler con delle condizioni contrattuali che favoriscono la produzione al di fuori del territorio italiano.

Al di là di questo se ci pensiamo Fiat non ha quasi più nulla di italiano. A partire dall’Amministratore Delegato Mike Manley di cittadinanza inglese, al nome (Fiat Chrysler Automobilies) fino ad arrivare alla collocazione dei diversi stabilimenti.

Su un totale di 156 stabilimenti nel mondo solo 35 risiedono in Italia.

Condividi news su Linked In - Finauto.it