Come pulire gli interni dell'automobile

Autore: Redazione

Come pulire gli interni dell'automobile

Consigli per l'acquisto auto

Avvicinandoci alla bella stagione, una pulizia completa degli interni dell'auto è doverosa. In questo articolo cercheremo di comprendere tutti gli step per far risplendere, al meglio, gli interni dell’auto.

Non appena vediamo un’auto, subito balza all'occhio la parte esterna. Tuttavia, dopo aver passato i primi minuti ad ammirarla, saliremo a bordo. Ecco quindi che la nostra vista e i nostri sensi, entrano in contatto con una nuova dimensione. Gli interni dell'auto non devono essere semplicemente belli, ma devono essere anche funzionali e puliti.

Viaggiare a bordo di una vettura con interni sporchi, è decisamente poco piacevole e soprattutto danneggia la nostra salute. Viaggiare infatti su sedili non puliti adeguatamente, porta sicuramente ad un peggioramento dell'aria e problematiche ai nostri polmoni.

Potrebbe sembrare strano, ma l'interno dell'auto è un enorme ricettacolo per virus e batteri, oltre che acari. Ecco quindi il motivo principale per una corretta detersione degli interni dell'auto.

Utilizzare l’aspirapolvere per pulire gli interni dell’auto

Lo strumento principe per la pulizia, è sicuramente l'aspirapolvere. Possiamo utilizzare tranquillamente quello che abbiamo a casa.

In questo modo riusciremo a eliminare lo sporco superficiale in pochi minuti. Tutti quei piccoli sassolini, così come i rametti, che possiamo portare in auto, verranno eliminati. Attenzione ovviamente al fatto che questi piccoli “intrusi” non vadano a creare un blocco nel tubo d'aspirazione.

Un piccolo trucco per pulire la tappezzeria, è quello di riversare del bicarbonato sui tappetini, in particolare sul sedile di guida. In tal modo il processo di aspirazione è reso più performante, grazie all'utilizzo del bicarbonato.

Un secondo trucco, per pulire correttamente gli interni dell'auto, è quello di utilizzare delle spazzole a setole dure. L'aspirapolvere chiaramente non può avere un potere infinito. Un'azione meccanica delle setole dure, può ovviamente aiutare a far emergere tutto lo sporco e la polvere dalla tappezzeria.

I centri per pulire e detergere l'auto, sono ovviamente dotati anch'essi di aspirapolveri molto potenti. Sta a noi quindi decidere, quali delle due strutture scegliere. Coloro che hanno aspirapolveri di ottima fattura a casa, possono evitare di recarsi presso i centri di autolavaggio. Se invece non abbiamo un aspirapolvere di buona qualità, è sicuramente preferibile recarsi presso un centro di autolavaggio. Il costo per aspirare un'auto, si aggira tra i 2 e 3 euro: è una spesa decisamente abbordabile.

Utilizzare gli spray per pulire gli interni dell’auto

La fase successiva è quella di utilizzare un detergente spray generico, che possiamo trovare in un qualsiasi supermercato. Il consiglio è quello di recarsi presso la corsia dedicata all'auto. In alternativa possiamo optare per un qualsiasi detergente per tessuti. Il risultato di tutto il lavoro, sarà comunque ottimo in entrambi i casi.

Per pulire i tappetini, consigliamo di portarli al di fuori dell'auto. In questo modo avremo una facilità maggiore nell'agire. Basterà semplicemente spruzzare una piccola quantità di detergente per tessuti sui tappetini. Non è mai consigliato utilizzare troppo detergente, in quanto successivamente ci potrebbero essere delle problematiche di asciugatura. Nell'eventualità che il tappetino sia ancora sporco, è preferibile effettuare una seconda passata del detergente.

Utilizzare panni antipolvere per pulire gli interni dell’auto

Per la pulizia delle plastiche della plancia, esistono migliaia di prodotti disponibili sul web, ma anche nei negozi specializzati. A parte la profumazione che può essere declinata in decine di modalità, esistono principalmente due finiture che possono essere scelte. Da una parte esiste la finitura opaca, e dall'altra esiste la finitura lucida. Attualmente il mercato porta verso una finitura opaca della polizia della plancia. Tuttavia i gusti sono personali e quindi ognuno può optare per la propria scelta.

Nell'eventualità che non volessimo utilizzare dei detersivi acquistati al supermercato, possiamo realizzare un mix in casa. Un perfetto mix è acqua, alcool e bicarbonato. In questo modo, dopo aver creato una giusta proporzione per creare un prodotto spray che non sia troppo denso, basterà spruzzarlo su un panno umido. Effettuando successivamente dei gesti verticali od orizzontali, il cruscotto verrà pulito in modo eccellente.

Prima di effettuare tale passaggio, una spolverata però è d'obbligo. Su tale aspetto esistono tutta una varietà di panni catturapolvere, che permettono di pulire con una sola passata il cruscotto della nostra auto. Basterà semplicemente comprarli presso un qualsiasi supermercato, e passarli sul cruscotto e sulle altre parti interne della plancia. Non servirà agire in modo energico, in quanto i panni antipolvere in commercio sono davvero potenti.

Esistono inoltre degli spray che permettono di evitare una ricaduta immediata della polvere sull'auto. Attenzione però che molti spray, di tal genere, creano un film lucido per quel che riguarda il cruscotto. Attenzione quindi a scegliere gli spray giusti.

Pulire il baule dell’auto

Anche il baule ha bisogno, ogni tanto, di una corretta detersione. Per pulire il baule, i consigli sono ovviamente i medesimi di quelli già sopra descritti. Essendo composto da una serie di tessuti e di moquette, le procedure sono esattamente le medesime di quelle che abbiamo visto sopra.

L’importanza della sanificazione nella pulizia degli interni dell’auto

L'ultimo consiglio è legato ad una sanificazione dell'auto. Tale processo deve essere realizzato, al fine di evitare la proliferazione di batteri, muffe e allergeni. Per effettuare tutto ciò, esistono degli strumenti apposta che possono essere acquistati online o nei negozi specializzati.

Fondamentalmente possiamo agire all'interno dell'auto, oppure direttamente all'interno dell'impianto di climatizzazione.

Se vogliamo agire all'interno dell'auto, basterà semplicemente utilizzare degli spray che, in combinata con il ricircolo dell'aria climatizzata, effettueranno una sanificazione perfetta.

D'altra parte esistono dei prodotti dotati di un beccuccio, che permettono di sanificare l'interno dell'impianto di climatizzazione. In tal modo riusciremo ad effettuare una detersione ed una sanificazione totale dell'impianto di areazione e di climatizzazione.

Condividi news su Linked In - Finauto.it