Cambio auto con finanziamento in corso: si può fare?

Autore: Redazione

Cambio auto con finanziamento in corso: si può fare?

Cessione del Quinto Auto

Il cambio auto con finanziamento in corso è un tipo di operazione possibile per il quale però è bene fare alcune considerazioni.

A tal proposito voglio fare un po’ di chiarezza in modo tale da comprendere in che modo sia possibile e con quali modalità.

Prima di procedere non dimenticare che grazie a Finauto.it hai la possibilità di confrontare e selezionare le migliori offerte di Cessione del Quinto Auto per i tuoi finanziamenti auto da parte di Banche ed Istituti Finanziari.

Entriamo nel vivo dell’argomento e analizziamo questo tipo di scelta nel dettaglio. Partiamo col dire che acquistare un’automobile e richiedere un finanziamento auto sono due cose che non sono per forza di cose correlate ma che, al contrario, si distinguono nettamente l’una dall’altra.

Una persona può ad esempio decidere di richiedere un finanziamento per l’acquisto dell’auto ma, in corso d’opera, può pensare di cambiare l’auto perché non più interessato a quella vettura o per passare ad un modello migliore.

Ma in questi casi si corre qualche rischio?

Il punto è che il finanziamento, quando viene concesso, non è vincolante al veicolo acquistato. Proprio per questo chi decide di cambiare modello di autovettura può farlo tranquillamente, a patto che continui a pagare le rate ed estingua, quindi, il suo debito.

In questo modo potrà acquistare una nuova vettura nonostante il finanziamento in corso senza alcun tipo di problematica.

Ciò che ci interessa comprendere riguarda anche quelle che sono le procedure per chi invece decide di acquistare auto con un finanziamento in corso. In particolare a tal proposito si può stare tranquilli in quanto il finanziamento, come detto, non è legato all’automobile e quindi è un onere esclusivamente di chi ha richiesto tale prodotto finanziario.

La procedura è praticamente identica a quella necessaria per la vendita di una qualsiasi automobile. Anche i tempi risposta finanziamento auto non sono influenzati da questo aspetto.

Nonostante, come abbiamo avuto modo di vedere, le procedure siano molto semplici ed incredibilmente sicure, c’è ancora una certa ostilità e diffidenza nei confronti dell’acquisto di un’auto con un finanziamento in corso.

Si può restituire un'auto con finanziamento in corso?

Le case automobilistiche propongono sempre nuove soluzioni per favorire la vendita di auto e legare l'acquirente al marchio per il maggior tempo possibile.

Tra le soluzioni più adottate c'è la cosiddetta formula del valore futuro minimo garantito, adottata da gran parte dei costruttori. In sintesi, si tratta della somma minima che la casa automobilistica si impegna a riconoscere al cliente alla scadenza del contratto a fronte del ritiro della nuova auto che decide di comprare.

il cliente paga mensilmente due, tre o quattro anni di rate. L'ultimo pagamento deve quindi corrispondere al valore residuo del veicolo, la cosiddetta maxi rata

In linea di massima, il cliente che decide di aderire a questa possibilità può scegliere tra tre opzioni. Può riacquistare il suo veicolo pagando quest'ultima rata. Oppure rifinanziare questo valore residuo per mantenere il veicolo. Oppure farsi riprendere dal concessionario al prezzo del valore residuo e acquistarne uno nuovo. Molti costruttori e società di credito continuano a proporre formule ispirate a questo principio.

Per fare un esempio concreto della formula valore garantito, l'acquirente decide l'importo del versamento iniziale del valore. In base all'anticipo, viene stabilito il canone mensile, che rimane costante fino alla fine del contratto e comprende il pacchetto dei servizi assicurativi. Alla scadenza può cambiare auto beneficiando di un bonus oppure restituirla senza spese aggiuntive oppure decidere se riscattarla pagando il valore di riscatto pari al valore futuro garantito. Quest'ultimo fissa il valore minimo che avrà l'auto.

Si può cambiare auto con finanziamento in corso?

Se acquisti una vettura con un finanziamento, dovrai restituirlo nel rispetto del piano di ammortamento. Ciò comporterà il versamento delle rate mensili per un periodo che potrà durare anche molti anni. È naturale che, nel frattempo, possa maturare il desiderio o l’esigenza di cambiare auto. Se questo è il tuo caso, non devi preoccuparti, perché non c’è alcuna legge che ti impedisce di sostituire e/o cedere un veicolo per il quale è tuttora in corso il finanziamento già ottenuto.

La acquisto di un’auto e il prestito legato ad essa sono operazioni distinte e del tutto autonome. Pertanto, nulla vieta di cambiare la tua vettura e di acquistarne un’altra. Ovviamente, non dimenticare di saldare le auto rimanenti, poiché in caso contrario diventeresti un cattivo pagatore.

Se ho già un finanziamento posso farne un altro?

È possibile fare una nuova richiesta per un finanziamento anche se si ha già un prestito in corso, a patto che vi sia spazio di rimborso nel reddito: bisogna dimostrare di essere in grado di pagare l’ulteriore rata, e che la rata o le rate dei finanziamenti che ho in corso siano pagate regolarmente.

Nel caso avessimo un solo finanziamento in corso, molto probabilmente la richiesta per un altro finanziamento verrà accolta senza problemi. Ma se i finanziamenti in corso sono più di uno, la probabilità di accodarne altri si farà più bassa in proporzione al numero dei finanziamenti che abbiamo in corso.

Per poter richiedere un nuovo finanziamento, il cliente dovrà produrre tutta la documentazione fiscale e reddituale già presentata in istanza della richiesta del suo primo prestito: questo perché, anche se si rivolgesse alla stessa banca o alla stessa finanziaria, la documentazione dovrà essere aggiornata.

Cosa succede in caso di insolvenze?

Uno dei dubbi maggiori per chi decide di effettuare un cambio auto con finanziamento in corso è quali possono essere le conseguenze per chi non paga adeguatamente il proprio debito.

Se per qualche motivo si dovesse verificare un’insolvenza la società che ha concesso il prestito potrebbe agire attraverso un’azione di recupero crediti o addirittura per vie legali. Queste possono prevedere il pignoramento di proprietà o del quinto dello stipendio.

E a chi ha acquistato l’auto cosa succede?

Nel momento stesso in cui l’auto passa ad un’altra persona diviene a tutti gli effetti di sua proprietà. Naturalmente, come detto in precedenza, il finanziamento resta a carico di chi lo ha sottoscritto.
In questo modo chi acquista può essere certo del fatto che non subirà alcun tipo di azione legale da parte della società di credito e, al contrario, potrà godersi l’auto tranquillamente.

In conclusione, analizzando quanto detto in questo articolo, abbiamo compreso che effettuare un cambio auto con finanziamento in corso è un qualcosa di totalmente possibile a patto che chi vende continui a pagare le rate.

In più con l’implementazione di strumenti di nuova generazione anche la richiesta stessa del finanziamento è divenuta molto più semplice e immediata per il consumatore.
Ad esempio grazie a Finauto.it è possibile confrontare le migliori offerte di Cessione del Quinto Auto di Banche ed Istituti Finanziari in modo da scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

Condividi news su Linked In - Finauto.it